top of page

INFOMINDS Novità

WBS e Business Intelligence nell’edilizia: perché utilizzarle

WBS e Business Intelligence rimangono ancora per molti imprenditori edili concetti astratti, di cui non c’è necessità. Ma, invece, scopriamo perché sono così utili nell’organizzare e pianificare ogni cantiere per evitare perdite, problemi e ritardi futuri.


WBS: che cos’è e perché è utile nell’edilizia

WBS è un acronimo dall’inglese Work Breakdown Structure e serve a suddividere il lavoro o progetto in componenti più piccole, in vari livelli da superare per raggiungere il risultato finale desiderato.

Per ogni singolo obiettivo di lavoro specifico è così possibile definire delle fasi, un budget, il timing ed un elenco di attività da svolgere. Diventa quindi importante che la WBS sia completa, dettagliata e definita con uno standard, in modo tale che poi possa essere applicata a vari progetti come modello da seguire.

La WBS permette di gestire in modo ottimale un cantiere e di analizzare nello specifico ogni singolo progetto, evitando problematiche come uno sforamento del budget che molto spesso vengono scoperti solo nelle fasi di chiusura del progetto.

In ERGO si può creare una WBS standard, che segue ossia le diverse tipologie di cantiere possibile (stradale, civile, industriale…), per gestire al meglio le singole lavorazioni.

La WBS è, dunque, utilissima per diversi motivi, elenchiamo qui i principali:

- Riesce a definire budget e tempi per ogni sotto fase di lavoro

- Permette il controllo degli scostamenti

- Con ERGO è possibile avere già WBS standard legate alla tipologia di cantiere

- Definisce già le lavorazioni previste con anticipo (no improvvisazione!)

- I collaboratori sanno che lavoro dovranno svolgere in cantiere

- Sono disponibili dati per fare le analisi di ogni cantiere o progetto attivo

- Si individuano i possibili problemi con facilità.

Analizzare i dati con la Business Intelligence

La Business Intelligence è uno strumento utilissimo per analizzare e aggregare i dati a disposizione in modo semplice ed intuitivo. Molto spesso, infatti, i dati a disposizione possono essere molti e gestiti (male!) tramite strumenti diversi: rapportini di cantiere, messaggi WhatsApp con il conto ore di mezzi e collaboratori, appunti del capocantiere, bolle di consegna…

Per evitare la perdita di dati e, di conseguenza, perdere il controllo del cantiere e del potere di analisi dei dati ERGO e le sue App permettono di registrare tutte le informazioni utili all’interno dello stesso strumento, in costante aggiornamento ogni giorno. In questo modo è possibile visualizzare costantemente l’andamento dei cantieri comodamente con tabelle, filtri e grafici che rendono le informazioni ancora più leggibili e immediate.


Organizzazione, controllo e sicurezza

Grazie alla WBS e alla Business Intelligence è possibile organizzare i cantieri con precisione, notando fin da subito i passaggi e le fasi di lavoro più complesse e dispendiose in termini di budget, tempo e collaboratori coinvolti. Oltre all’aspetto organizzativo, però, diventa importante avere anche un controllo specifico, che scende ad ogni lavorazione, per poter fare delle previsioni più precise anche in un’ottica di presa in carico di nuovi lavori.

Sappiamo che l’edilizia è un settore che si muove in modo veloce e repentino: perdere il controllo su di un cantiere può causare, a catena, problemi anche sugli altri progetti in corso. È importante anche in caso di appalto pubblico, subappalti o altre tipologie di contratti specifici saper sempre rispondere alle domande e richieste del committente: con i dati a portata di mano, aggiornati costantemente, diventa facile rispondere, senza lasciare dubbi o incertezze.

Grazie alle APP di ERGO è possibile per il capo cantiere o per i collaboratori che lavorano in amministrazione controllare anche con tablet e smartphone i dati, in modo tale da essere in grado di lavorare e controllare le informazioni anche in mobilità.

ERGO permette anche di identificare per ogni utente i permessi: in poche parole possiamo definire per ogni collaboratore a quali dati e a quali informazioni può avere accesso.

Per chiarire ancora di più questi concetti appena descritti qui sotto è disponibile il webinar a cura di Alessio Moretti:



تعليقات


bottom of page