back

INFOMINDS News

Come scegliere il web shop perfetto

03.06.2020

 

Trovare la soluzione idea per il proprio webshop può essere un vero grattacapo per le aziende. Soprattutto per quelle più piccole e più disorganizzate dal punto di vista digitale. Con una semplicissima ricerca sul web si possono incontrare decine di fornitori e di soluzioni webshop o e-commerce. Ma scegliere quella ideale, è un processo più delicato. Anche se piuttosto facile e decisamente appagante in termini di risultati.

 

Il livello medio delle soluzioni presenti sul mercato è molto alto, anche se alcune sono decisamente più preformanti di altre. Il problema però è che anche il migliore dei web shop è inutile e dannoso se non rispetta le esigenze della vostra azienda. Prima di adottare qualsiasi soluzione di tipo web shop è fondamentale definire che obiettivi si vuole perseguire e avere ben presente di cosa ha bisogno la vostra azienda.

 

Avete bisogno di una piattaforma che vi dia visibilità oltreoceano? Volete una piattaforma che gestisca tutti i vostri prodotti, senza che possiate effettivamente intervenire sul modo in cui essi vengono presentati? Cedendo inoltre una parte delle vendite? O avete bisogno di una soluzione più customizzata sulla vostra realtà? Siete in grado con le risorse attualmente presenti, di poter gestire questo progetto?

 

Capire le effettive esigenze che abbiamo, in effetti, non è difficile. Si può iniziare rispondendo a questo: come funziona il vostro modello di vendita?

 

B2B vs B2C vs B2A

 

Senza addentrarci in tutte le sfaccettature dei vari modelli di vendita, iniziamo a capire se la vostra azienda è di tipo B2B (Business to Business), ovvero vende ad altre aziende. Piuttosto che B2C (Business to Consumer), vendendo a clienti finali. O anche B2A (Business to Agent), ovvero si approccia al mercato grazie all’intermediazione di uno o più agenti. O magari se adottate un mix di questi modelli.

 

L’obiettivo finale del web shop è quello di permettere ai vostri clienti (siano essi agenti, clienti o altre aziende) di accedere ai nostri prodotti direttamente dal web, acquistandoli direttamente e allargando il vostro bacino di clienti potenziali. Questo è ovvio. Meno ovvio però è che il web shop deve saper mostrare informazioni e fornire funzionalità diverse, in base al modello di vendita che state adottando in quel momento. Facendo degli esempi pratici: l’agente ad esempio vorrebbe vedere statistiche sull'acquistato precedente, controllando anche le giacenze del magazzino attuale. Al cliente finale queste cose non interessano invece. Piuttosto vorrebbe vedere recensioni, foto, prezzi, i best seller.

 

Il primo modo per orientarsi nella scelta del web shop quindi è quella di capire se la soluzione che vorremmo adottare soddisfa il nostro modello di vendita. O i nostri modelli di vendita. Chi vieta che adottiate più strade per aggredire il mercato?

 

Facile, intuitivo e bello

 

Ricordate che il web shop che andrete ad acquistare è finalizzato al vostro cliente, ma deve essere gestito da voi. Il vostro utente finale deve essere ammaliato dalla soluzione che proponete. Il web shop deve essere in grado di mostrargli i vostri prodotti senza difficoltà, incentivando l’acquisto e rendendo unica la sua esperienza sulla vostra piattaforma, in modo che acquisti e torni a trovarvi. Sappiamo che sul web l’attenzione che concedono i clienti è molto bassa, per questo bisogna essere molto bravi ed efficienti nel comunicare quello che si vuole dire: in questo caso i prodotti che vendete!

 

 lato però, ricordate che sarete voi a dover gestire il vostro web shop. Dovete essere in grado modificare e correggere il vostro lavoro in autonomia e velocità. Dovete saper aggiornare i prodotti, i prezzi, le promozioni, le immagini o le descrizioni con facilità. Se mantenete aggiornata la vostra piattaforma web shop potrete offrire un servizio ed un’esperienza migliore al vostro pubblico. Migliore esperienza si traduce in più acquisti e più ritorni sul sito. Dall'altro

Se però finite con il rinunciare a una modifica perché troppo difficile da eseguire o troppo lunga, ci perdete due volte.

Quindi assicuratevi che la soluzione sia intuitiva e facile sia per voi che per i vostri clienti. La facilità di navigazione e la chiarezza con cui si arriva all'acquisto poi sono due dei fattori che più incidono sul successo o sull'insuccesso del vostro web shop.

 

Integrato al software gestionale

 

Ultimo, ma non ultimo. Il web shop deve essere integrato al vostro software gestionale in azienda. Tassativo. Per capirlo basta pensare alle possibili criticità in caso di disconnessione tra i sistemi.

 

Cosa succederebbe se il vostro sistema gestionale fosse disallineato con gli ordini che ricevete sul web shop? Servirebbe l’intervento umano per replicare gli ordini dal punto A al punto B, generando costi, ritardi e possibili errori. Inoltre, quanto vi costerebbe risalire al perché di una scelta o di un errore, se non potete neanche eseguire la ricerca su un singolo sistema, ma dovete invece incrociare i dati manualmente? Oppure, come fareste a garantire che le scorte visibili sul web shop siano sempre corrette? E se cambiate i prezzi sul gestionale, vi toccherà cambiarli manualmente anche sul web shop! Quanto è probabile commettere errori?

 

Se invece web shop e software gestionale sono integrati tra loro (meglio se nativamente), tutti questi processi vengono meno e il flusso di informazioni può scorrere fluidamente tra i sistemi. Questo vi permette di avere un’unica centrale ordini organizzata e sempre aggiornata. A prescindere dalla fonte che li riceve. E con questa condizione si possono finalmente abilitare veramente la crescita di margini e profitti sperata.

 

Per partire con la scelta del vostro nuovo web shop quindi, iniziate a capire cosa vi serve. Successivamente assicuratevi che la soluzione scelta e il vostro software gestionale siano compatibili e facilmente integrabili. Altrimenti conviene fare un passo oltre.  

Please reload

back