top of page

INFOMINDS Novità

BIM e controllo di cantiere

Si sente molto parlare di BIM: nell’edilizia è un argomento caldo ma ancora visto con diffidenza da parte di alcuni dei protagonisti della filiera delle costruzioni. Ma come il BIM può aiutarci nel controllo e nella gestione di cantiere?



Partiamo dalle basi: che cos’è il BIM?

L’acronimo BIM sintetizza una definizione inglese, ossia Building Information Modeling che ci fa già entrare meglio nella tematica di questo post.

Questo strumento aiuta in modo concreto il processo di pianificazione, realizzazione e successiva gestione di un progetto nell’ambito delle costruzioni. È dunque un passo molto importante per il settore edile e facilita il lavoro di tutti i protagonisti della filiera delle costruzioni.

La normativa italiana sta rendendo il BIM obbligatorio, attualmente non per tutte le aziende, ma la forbice si sta allargando sempre di più (per conoscere meglio i dettagli, clicca qui).

Il BIM si unisce agli strumenti già utilizzati dalle imprese per migliorare i processi e fare ulteriori progressi nel processo di digitalizzazione.


Controllo e gestione di cantiere

Lo scopo ultimo del BIM è sempre il controllo del cantiere in tutti i suoi passaggi: riuscire ad avere le misure aggiornate, i cambiamenti in tempo reale e una base a cui affidarsi in caso di dubbi è fondamentale, soprattutto in un settore come quello dell’edilizia, in costante evoluzione.

La gestione del cantiere diventa il nodo cruciale che impegna l’amministrazione nel fare costanti analisi e check dei mutamenti e dei work in progress. Il software gestionale contribuisce nel rendere fluide le comunicazioni tra cantieri e sede, con aggiornamenti provenienti anche dalle App e dai diversi professionisti dislocati in diversi luoghi di lavoro o in movimento.

Grazie alla collaborazione con Namirial il BIM è integrato ad ERGO, comprendendo anche questa funzionalità.


Quali vantaggi

I vantaggi sono molteplici dell’integrazione di ERGO con il BIM sono tantissimi: -prezzari regionali online, -usabilità standard,

-integrazione con IFC, XPWE -passaggio e aggiornamento automatico del computo come budget (costi e ricavi) -gestione per WBS -GANTT di progetto (tempistiche) -costi e ricavi aggiornati -documenti disponibili nell’ultima versione -più consapevolezza e controllo dei processi.

Questi vantaggi riguardano sia il lato tecnico, sia il lato procedurale e compongono un mix che è d’aiuto in diversi step dei processi che coinvolgono quotidianamente le imprese del settore.


Perché sceglierlo subito?

In molti penseranno che finché l’obbligo legislativo non coinvolgerà direttamente il proprio business non sia necessario dotarsi del BIM. Ma, come già osservato in altri momenti, dotarsi di BIM solo in previsione dell’obbligo non permette al proprio team di imparare nel modo corretto ad utilizzarlo ed ottimizzare i tempi di formazione.

Con l’integrazione BIM di Namirial è possibile, invece, gestire fin da subito il proprio lavoro in modo organizzato, preciso e integrato.

Scopriamo i vantaggi nel dettaglio, clicca il video qui sopra.



Comentários


bottom of page