top of page

INFOMINDS Novità

La digitalizzazione dell’appalto ed il Fascicolo digitale d’appalto

La digitalizzazione dell’appalto ed il fascicolo digitale d’appalto sono tra le novità rilevanti emerse con l’introduzione del nuovo codice degli appalti. Il Nuovo Codice d’Appalto è in vigore dal 1° aprile 2023, mentre la procedura per la digitalizzazione degli appalti (Pubbliche Amministrazioni) è entrata in vigore il 1° gennaio 2024.



Cosa intendiamo con la “digitalizzazione dell’appalto”?

Con l’introduzione del fascicolo digitale d’appalto nel Nuovo Codice d’appalto, vengono semplificate le procedure di gestione e presuppone che le aziende partecipanti debbano dotarsi di sistemi di gestione digitali. 

La digitalizzazione dell’appalto trasforma il processo d’appalto da un sistema cartaceo con procedure tradizionali ad un processo organizzato, trasparente ed accessibile attraverso l’uso di piattaforme digitali.

Questo sistema prevede che la ditta partecipante crei un profilo per avere i requisiti minimi richiesti per la partecipazione tramite una piattaforma individuata dalla stazione appaltante.

Come dicevamo, il fascicolo digitale d’appalto è un insieme di documenti digitali ed informazioni relative alla realizzazione di un’opera edile.

Il loro contenuto è regolato dalle necessità del bando della stazione appaltante, una sorta di “incartamento” elettronico che contiene dati, progetti, certificazioni, autorizzazioni, relazioni tecniche e altre informazioni fondamentali relative ad un edificio o un’opera in costruzione.

Possiamo considerare un’evoluzione digitale dei tradizionali documenti, accessibile in qualsiasi momento con tutte le informazioni necessarie per quell’opera.

Questo sistema permette una gestione efficiente dei dati, semplificando le consultazioni e l’aggiornamento durante tutte le fasi del ciclo di un’opera edile.


Lo scopo del Fascicolo Digitale d’Appalto

La digitalizzazione dell’appalto ed il fascicolo digitale relativo hanno diversi obiettivi, tra i quali, ridurre i tempi del processo garantendo una trasparenza del processo.

L’accesso alle informazioni consente di ridurre il rischio di frodi e favoritismi in quanto il controllo e la tracciabilità del processo d’appalto garantisce la conformità ed il rispetto delle procedure.

Il Fascicolo Digitale d’appalto assicura la legalità, la trasparenza, la tracciabilità ed il controllo di tutti procedimenti.

I requisiti specifici del Fascicolo digitale d’appalto sono:

  • Il formato dei documenti solo digitale;

  • Interconnessione - Interoperatività delle diverse piattaforme tra di loro;

  • L’utilizzo di un sistema nazionale di approvvigionamento digitale (e-procurement);

  • Le stazioni appaltanti devono avere “la piattaforma di approvvigionamento digitale” certificata per lo sviluppo delle attività connesse al ciclo di vita digitale dei contratti pubblici;

  • Sistema di archiviazione digitale con individuazione di data certa;

  • Accesso agli atti;

  • Controllo tecnico, contabile e amministrativo dei contratti in esecuzione;

  • Conoscere il ciclo di vita del contratto.


Come ERGO può aiutare le imprese?

ERGO è il partner affidabile in cantiere, che consente di predisporre i documenti necessari e richiesti nella gestione del bando.

La raccolta di dati in ERGO permette di utilizzare le informazioni, secondo le necessità che ci vengono richieste e nello stesso tempo consente di controllare e gestire l’appalto.

Concludendo, la digitalizzazione d’impresa con ERGO e le sue App, sono il primo passo verso la semplificazione dei processi per facilitare e rendere efficiente la gestione delle complessità quotidiane.



Comments


bottom of page