top of page

INFOMINDS Novità

Sisma bonus & co: come gestirli al meglio?

Si parla spesso di bonus del settore edilizia ma non sempre si hanno chiari i confini e il modo corretto per gestirli al meglio, usufruendo dei vantaggi dedicati.

Scopriamo insieme i dettagli di questi bonus e come ERGO può aiutarci a gestirli.


Sisma bonus: scopriamo i dettagli

La situazione attuale

Siamo consapevoli in Italia di avere un territorio fragile dal punto di vista geologico e morfologico, con un patrimonio immobiliare esistente anch’esso fragile agli eventi sismici, per il quale il Governo ha cercato d’intervenire con delle azioni preventive.

 

Nello specifico, l’intervento è stato quello di creare una mappatura del territorio nazionale individuando le zone a rischio per gli eventi sismici, dividendo il territorio in categorie sismiche individuate dal CNR. Dopo la mappatura, si è provveduto ad inserire delle norme chiamate “norme antisismiche” specifiche per le nuove costruzioni a cui ogni immobile di nuova costruzione ed oggetto di restauro deve fare riferimento a seconda della individuazione della zona territoriale.

 

Naturalmente, il problema ricadeva anche sulle costruzioni esistenti ed era necessario trovare il modo di aiutare anche i proprietari per rendere gli immobili a norma con un supporto economico: ricordiamo, infatti, che questi interventi sono esosi. Nel mentre, ci sono stati eventi sismici nel territorio italiano con danni consistenti in diversi edifici, rendendo questi fabbricati inutilizzabili.

 

Con il termine “cratere” si identificano le aree colpite dal terremoto, che contengono fabbricati con danni gravi e che il governo con il decreto legge “terremoti” ha voluto supportare con lo stanziamento di finanziamenti per la ricostruzione. La lista della zona del “cratere” contiene 140 comuni che trovate nel seguente link: https://osservatoriosisma.it/la-liste-dei-140-comuni-inseriti-nel-cratere-del-terremoto.

 

Oltre a quanto già detto, il governo italiano ha istituito il “Sisma bonus”, un incentivo fiscale introdotto per favorire la messa in sicurezza degli edifici contro i rischi sismici. Consente di ottenere detrazioni fiscali per intervenire sulle ristrutturazioni finalizzati a migliorare la resistenza sismica dei fabbricati. L’intento è di riqualificare l’immenso patrimonio edilizio esistente del Paese, migliorandone considerevolmente la sicurezza nei confronti degli eventi sismici, intervenendo in modo complessivo sui fabbricati per un restauro completo.


Sisma bonus: in cosa consiste?

Nell’ambito dei lavori di recupero del patrimonio edilizio rientrano tra le spese detraibili anche quelle sostenute per realizzare interventi antisismici, con particolare riguardo all’esecuzione delle opere per la messa in sicurezza statica degli edifici. La detrazione è rivolta a tutti gli immobili di tipo abitativo e su quelli utilizzati per le attività produttive situati nelle zone sismiche definite zona 1, 2 e 3.

 

La detrazione è applicabile e ripartita in 5 anni e consiste:

Detrazione massima del 50% calcolata su un ammontare massimo di 96.000 euro per unità immobiliare;

Detrazione del 70% o 80% quando la riduzione del rischio sismico è di 1 o 2 classi e 80% o 85% quando gli interventi interessano le parti comuni dei fabbricati condominiali;

Detrazione del 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 (Super Sisma Bonus).

 

I benefici del Sisma bonus sono rivolti anche a chi acquista un immobile nei Comuni in zone classificate a “rischio sismico 1”: l’acquirente può detrarre una parte delle imposte del prezzo di acquisto, il 75% o 85% fino ad un massimo di 96.000 euro. Per maggiori informazioni su “Sisma Bonus” basta visitare il portale dell'Agenzia delle Entrate.


Come ci può aiutare ERGO?

In questo contesto il controllo, la gestione e il saper determinare con precisione sia gli interventi che il monitoraggio dei costi, oltre ad una ordinata documentazione dei lavori, diventa determinante per poter accedere ai bonus edilizi e produrre la documentazione necessaria per richiedere i finanziamenti.

 

Le imprese dovranno essere preparate ed in grado di saper abbattere i tempi di gestione delle pratiche per potersi aggiudicare più commesse, garantendo al committente non solo la qualità dei lavori, ma anche dimostrando capacità organizzative con tempi di realizzazione certi.

 

L’impresa edile, per sfruttare appieno il bonus edilizio, deve essere agilmente in grado di pianificare, programmare, controllare le attività e la gestione economica ed i tempi reali di esecuzione, rispettando la previsione di realizzazione del progetto. Per svolgere tutte queste attività in piena sicurezza e in modo organizzato ERGO è il software gestionale perfetto. Grazie alle sue funzioni e alle App collegate riesce a mettere ordine tra amministrazione e i vari cantieri, agevolando la comunicazione tra le parti e rendendo semplici i passaggi.

Risparmiando tempo e organizzando i processi, ERGO riesce a supportare attivamente le imprese anche con la gestione di questi bonus "complessi".




Comments


bottom of page